Andamento dei mutui nel primo trimestre 2015

Qui potrete trovare gli ultimi aggiornamenti in fatto di legislazioni, regolamenti, mutui, e news sull'agenzia Greco Immobili.

Cerca

Categorie

Ultimi Articoli

Andamento dei mutui nel primo trimestre 2015

Il continuo decremento del tasso medio di interesse applicato ai mutui, è inversamente proporzionale alla domanda di…

LEGGI TUTTO

Aumento della richiesta d’immobili soprattutto nella fascia più bassa di spesa.

La ripresa del mercato immobiliare è trainata dal residenziale. Grazie al trend positivo dell’erogazione di mutui alle…

LEGGI TUTTO
13 maggio 2015 Nessun commento

Andamento dei mutui nel primo trimestre 2015


Posted by greco in Mutui e Prestiti, News

Il continuo decremento del tasso medio di interesse applicato ai mutui, è inversamente proporzionale alla domanda di finanziamento da parte delle famiglie che risulta ormai da mesi in continuo aumento.

 

Stando ai dati della Crif, gli ultimi mesi hanno fatto registrare un incremento impetuoso nel numero delle richieste di mutuo da parte delle famiglie italiane, con un aumento del 50% rispetto agli stessi mesi del 2014, già caratterizzato da un aumento della domanda. Si tratta del «record assoluto» da quando Crif ha iniziato a rilevare l’andamento delle richieste su base mensile.

 

L’andamento del mercato

Il dato di marzo porta la domanda aggregata a livello di I trimestre 2015 a segnare un incremento del +37,5% rispetto al pari periodo dello scorso anno. Nonostante il segno positivo accompagni l’andamento mensile della domanda di mutui dal luglio del 2013, a conferma di un percorso di progressivo recupero, occorre però sottolineare come la distanza rispetto agli anni pre-crisi risulti ancora significativa, con volumi ridotti di quasi un terzo. E rimane lontano anche il livello di prestito richiesto con una media di circa 123.300 euro, con oltre un terzo delle richieste comprese tra 100 e 150mila euro. La durata in oltre il 23% dei casi è tra i 15 e i 20 anni.

 

Capitolo surroghe

Sul tema delle surroghe, nota Crif, «si è parlato e scritto molto dopo che la continua diminuzione degli spread applicati ha incentivato alla portabilità dei mutui verso soluzioni più convenienti». Per questo, l’analisi di Crif ha preso in considerazione tutte le pratiche di cambio mutuo avanzate formalmente dai consumatori alle aziende di credito, quindi «non semplici richieste di informazioni o simulazioni preliminari su internet, che per i consumatori tipicamente rappresentano il primo passo alla ricerca di soluzioni più vantaggiose». Secondo Crif, anche se le richieste sono «sensibilmente cresciute nel corso degli ultimi 3 anni», queste arrivano al 10,9% del totale nel corso del 2014, con un peso che «risulta comunque inferiore rispetto a quello del 2010 e 2011». Inoltre, nell’ultimo anno la dinamica si è via via rafforzata nel corso dei mesi, arrivando a pesare per il 14,6% sul totale delle richieste presentate nell’ultimo trimestre dell’anno, con una quota maggioritaria attribuibile alle surroghe rispetto alle sostituzioni.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Click to view available HTML tags and attributes
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

16 − uno =

Greco Immobili S.a.s. di Ghezzi Andrea & C. P.IVA: 07882650968